Laboratori: cominciamo così…

Indicazione di lavoro 1 (per entrambi i laboratori)

Dare il nome all’albero

1.Scegliere bene l’albero su cui lavorare. Se avete la possibilità di scegliere, l’albero su cui lavorerete (oppure più d’uno se usate alberi diversi per gruppi di alunni) va scelto bene. Deve avere rami più bassi possibile, ad esempio, ad altezza di osservazione diretta dell’alunno.

Per laboratorio 1 (“raccontaci”), alcuni hanno manifestazioni stagionali più “didattiche” di altri. Consigliatevi con noi tramite il forum in zona riservata (così della discussione se ne giovano tutti).

Per laboratorio 2 (“geometrie”), meglio scegliere una latifoglia con foglia semplice (per essere sicuri di identicarla, guardate in zona riservata le schede sui tipi di foglie nei “materiali di Giuseppe”).

2.Perchè dare un nome. E’ prioritario identificare l’albero con il suo nome corretto. Come si farebbe a parlare di quell’albero se non ha un suo nome? Come si potrebbe cercare info su quell’albero senza sapere che nome ha?

3.Un nome corretto e condiviso. Il nome deve essere corretto e condiviso: se scambierete informazioni/osservazioni con altre classi, dovrete essere certi che parlerete della stessa pianta. Solo questo può permettere di capirsi e di avere l’utilità dello scambio.

(Ciò è importante anche come consapevolezza più generale e trasversale, al di là del nome dell’albero).

4.Ma quale nome usare? Saprete che un albero può essere identificato con tre nomi: il nome dialettale, il nome comune, il nome scientifico. Proponiamo di usare tra noi il nome comune (il più corretto e univoco possibile), con l’avvertenza però di registrare anche il corrispondente nome scientifico poichè è l’unico che assicura l’identificazione corretta e universalmente riconosciuta. Sarebbe bello che ciascuna classe trovasse anche il nome dialettale usato localmente per quell’albero: si potrebbero fare interessanti confronti e, soprattutto, non perdere la memoria delle proprie tradizioni.

5.In pratica, cosa fare?

Se sapete già come si chiama il vostro albero, non dovete fare altro che comunicare a giuseppebusnardo@katamail.com questo nome abbinato ad una foto della foglia ed al nome della classe.

Giuseppe controlla comunque l’identificazione e i nomi e tutto sarà conservato in un archivio della vostra classe nell’area riservata di questo sito.

Se invece non sapete o avete dubbi sul nome, per accelerare i tempi non dovete fare altro che inviare la foto di una foglia a giuseppebusnardo@katamail.com abbinata al nome della classe. Giuseppe proverà ad identificarla a distanza e poi vi risponderà e terrà aggiornato il vostro archivio nel sito. Se poi avrete interesse a capire/provare i processi cognitivi con i quali si da il nome ad una pianta, ciò potrà essere oggetto di esercitazione a parte.

6.Essiccare un campione. Potrà servire anche fare un campione d’erbario di un rametto dell’albero scelto, al quale mettere poi il cartellino con tutte le info (nome, raccolto dove ecc). Sarà la memoria materiale del nostro laboratorio, da conservare in classe o individualmente.

Entra nell’ area riservata

Area riservata

Log In

(Idee e materiali per i laboratori 2013-2014)

Un albero, tante scoperte

Geometrie e regolarità in foglie e rami

FloraCafe_circolare2
You need to login to access to the attachmentsTitolo: FloraCafe_circolare2 (0 click)
Etichetta:
Filename: floracafe_circolare2.pdf
Dimensione: 1 MB

Proposta 2013-2014

Scarica il file pdf